Valeria Parrella è 'Quel tipo di donna': "La sinistra riparta da questione femminile e lavoro"

13 ott 2020
2 260 visualizzazioni

'Quel tipo di donna è l'ultimo libro' di Valeria Parrella, edito da HarperCollins, ai vertici delle classifiche di libri più venduti. È il racconto di un viaggio tra amiche nella Turchia prima dell'avvento di Recep Tayyip Erdoğan, la storia di una "sorellanza" on the road da Napoli su una scalcagnata auto bianca verso la Cappadocia.
For any content use please feel free to contact licensing@ciaopeople.com
Eventuali permessi relativi all’utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a licensing@ciaopeople.com
Se il video ti è piaciuto: fanpa.ge/ISCRIVITI-A-FANPAGE-IT
Come attivare CORRETTAMENTE le notifiche, da qualsiasi smartphone: fanpa.ge/PROBLEMA-RISOLTO
Commenta con noi le ultime notizie, entra in Community: fanpa.ge/FANPAGE-COMMUNITY
Fanpage.it è un giornale indipendente, sociale, partecipativo. Segui i nostri live, reportage, inchieste, storie e videonews. Partecipa con noi all'informazione.
Rimani connesso su Fanpage.it:
👍 Facebook: facebook.com/fanpage.it
📸 Instagram: instagram.com/fanpage.it/
🐦 Twitter: twitter.com/fanpage
❤️ TikTok: vm.tiktok.com/CnNvFb/

youmedia.fanpage.it/video/ab/X4V7w-Swp6e0bA34

Commenti
  • Uno non dovrebbe ammettere di scrivere libri in pochissimo tempo? Ma che cavolo dice? Richler scriveva capolavori in 3 settimane. Neil Gaiman ci ha messo meno di un anno per American Gods, e non è realismo da letteratura di viaggio, ma un ben più difficile fantasy, dove non si testimonia il reale, ma si costruisce una poetica dell’immagine. Ora, le premesse sono buone, la letteratura femminile e l’emancipazione della donna sono la nuova filosofia contemporanea, da Simone de Beauvoir. Il borghesismo di dire che tempo uguale a qualità è una cavolata assurda. Se vogliamo essere liberi allora tutte le barriere, anche quelle minuscole, devono essere abbattute. Stephen King è riuscito anche a concentrarsi su 4 libri in contemporanea. Quindi non è: Uno non dovrebbe ammettere, ma: Io, Valeria Parrella, credo che un libro debba prendersi almeno due anni. Ricordati cara Parrella che la libertà parte da: Io credo, altrimenti fai solo letteratura di propaganda (come nel caso che la questione femminile è una questione operaia o una questione di sinistra, sciocchezza inaudita, propaganda politica, unire qualcosa di profondamente umano a una differenziazione di classe o di ideologia). La questione femminile è questione di tutte le donne, e tu sembri cavalcare l’onda solo per fare pubblicità ai tuoi libri, più o meno come gli insta-book di Burioni quando scoppiò il Corona.

    Editor PopolareEditor Popolare13 giorni fa
  • Non vedo l'ora di perdermelo

    Rutilio NamazianoRutilio Namaziano13 giorni fa
  • Che schifo la sinistra!

    Enrico BerutoEnrico Beruto13 giorni fa
  • Ma questa non poteva truccarsi e farsi bella. Non è bella così.

    Rebecca 1976Rebecca 197613 giorni fa
    • @Rebecca 1976Secondo me la bellezza può essere definita anche in altri modi,ma anche dal tuo punto di vista è giusto,tu cosa ne pensi?

      Francesco MonardoFrancesco Monardo9 giorni fa
    • @Francesco Monardo ammettilo che esteticamente non tutti. Non è un problema dirlo

      Rebecca 1976Rebecca 19769 giorni fa
    • Ognuno è bello a modo suo.

      Francesco MonardoFrancesco Monardo10 giorni fa
  • HAHAHAHAAHAHAHAHAH RIDICOLA

    BillyBilly13 giorni fa
    • @ Billy,posso chiederti perché?🙂

      Intissar AIntissar A13 giorni fa
  • Sembra un libro interessante 🤔😊

    KingKing13 giorni fa
  • "Il marito dava le capate nel muro". Poro muro!🥺🥺🥺

    Iggy PopIggy Pop13 giorni fa
  • ⚰️

    NankurunaisaNankurunaisa13 giorni fa
  • Primooo

    𝕯𝖆𝖗𝖐 𝕬𝖓𝖌𝖊𝖑𝕯𝖆𝖗𝖐 𝕬𝖓𝖌𝖊𝖑13 giorni fa
ITworlds